S.E. Ambasciatrice d’Italia: Moldova potrebbe essere un opportunità d’investimento per le aziende italiane

0
406

Nel contesto della pandemia, la Repubblica Moldova potrebbe essere un opportunità d’investimento per le aziende italiane, lo considera Valeria Biagiotti, l’ambasciatrice della Repubblica Italiana in Repubblica Moldova. In questo difficile periodo alcune aziende italiane, operanti qua, in Repubblica Moldova, hanno scelto di riconvertire la loro produzione. „Il mio messaggio è, sicuramente, uno per incoraggiare ed invitare gli imprenditori italiani di continuare a mirare alla Repubblica Moldova e valutare la possibilità di investire in questo paese, per portare mutuo beneficio per entrambi i paesi”, ha dichiarato la S.E. durante un intervista da una serie di interviste tematiche realizzate con gli ambasciatori degli stati membri dell’UE, in occasione dei Giorni dell’Europa.

L’Ambasciatrice ha menzionato che durante i tre anni di mandato in Repubblica Moldova ha notato che i rapporti tra Italia e Moldova sono „eccellenti in tutte le sfere”. „Quando sono arrivata in RM, in 2017, non immaginavo che i rapporti tra Italia e Moldova erano così stretti e profondamente radicati, mentre oggi, dopo il terzo anno di mandato, sono di più convinta quanto speciale sia la dinamica tra i nostri paesi. L’intensità dei rapporti è sicuramente il risultato degli azioni istituzionali, nonché il merito della società civile e dei cittadini italiani e moldavi. Principalmente questo è dovuto al fatto che il nostro paese alloggia una delle più notevoli comunità di moldavi all’estero, nonché alla presenza di residenti ed imprenditori italiani che hanno deciso di vivere e lavorare in Repubblica Moldova”, ha dichiarato l’ambasciatrice.

Rispondendo alla domanda quali settori della cooperazione dovrebbero essere prioritari al momento, l’ambasciatrice ha specificato che in questo periodo di crisi, bisogna intensificare la collaborazione tra i due paesi, mentre il settore economico, dove i rapporti sono già abbastanza forti, ha una massima importanza, considerando che l’Italia è uno dei principali partner commerciali della Moldova.

Al capitolo interscambio merce, Valeria Biagiotti ha specificato che c’è ancora spazio per migliorare i rapporti e l’interscambio commerciale tra gli stati. „Una parte importante degli scambi commerciali è costituita dall’importo e la re-esportazione dei materiali e prodotti parzialmente lavorati in Repubblica Moldova. Un altro settore da approfondire ed intensificare l’interscambio commerciale è quello agroalimentare e vitivinicolo. Questo, senz’altro, si riferisce anche ai macchinari, considerando che Italia è uno dei più importanti produttori mondiale di macchinari specializzati. Un’altra sfera da sviluppare appena finita la crisi sanitaria mondiale, è il turismo, tenendo conto del numero elevato di voli che collegano i nostri paesi”, ha sottolineato Sua Eccellenza.

In quanto ai settori da migliorare, S.E. Valeria Biagiotti ha menzionato che l’Unione Europea sta insistendo su due aspetti che potrebbero portare all’aumento del livello di integrazione della Repubblica Moldova nella famiglia europea, perché si tratta della riforma della giustizia e lotta contro la corruzione, mentre l’implementazione dei standard internazionali ed europei in questi settori è vitale per dare un impulso decisivo all’integrazione europea della Repubblica Moldova.

In conclusione l’ambasciatrice ha dichiarato che l’UE non è solo il partner economico principale della Moldova, ma anche il più importante suo sostenitore, e l’assistenza europea ha come scopo il miglioramento della qualità di vita dei cittadini moldavi, il consolidamento dello stato di diritto e la garanzia di una clima favorevole per gli investimenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here