Il 4 maggio 2012, l’Ambasciatore Aurel Baiesu ha visitato la Regione Emilia Romagna nel nord dell’Italia. Su invito del signor Sergio Capatti, Presidente della Camera di Commercio Italo-Moldava ACIM, Sua Eccellenza ha partecipato all’Assemblea Generale dei soci della Camera, dove è stato presentato il rapporto di attività ed approvato il bilancio per l’esercizio 2011, ed inoltre sono state determinate le principali direzioni di attività per il 2012.

Nel suo rapporto, il Presidente Capatti ha riferito che le relazioni di scambio e di cooperazione tra l’Italia e la Moldova hanno registrato una crescita nel 2011. L’interesse delle aziende italiane verso la Moldova resta a un livello elevato, sostenuto dalla presenza di un importante numero di cittadini moldavi in Italia, soprattutto nelle regioni centrali e del nord, che costituisce un punto di connessione tra i due paesi.

Ovviamente, le relazioni bilaterali sono colpite dalla crisi globale, ma per alcuni aspetti questa situazione può costituire un vantaggio perché fa crescere l’interesse delle imprese italiane di guardare ad altre aree geografiche, come la Moldova, che è vicina all’Italia, non solo dal punto di vista geografico ma anche culturale.

L’obiettivo dichiarato è di realizzare entro il 2013 uno valore di scambio economico-commerciale annuale pari ad un miliardo di euro. Un impulso importante per la crescita del volume degli affari può essere la firma dell’Accordo di Libero Scambio tra la Moldova e l’Unione Europea.

Le principali attività della Camera di Commercio Italo-Moldava ACIM per il 2012 sono: l’organizzazione di un consorzio di garanzia collettiva (Consorzio FIDI) per il sostegno delle aziende e i loro progetti; il compimento del Progetto di Sviluppo Italia per promuovere l’organizzazione di un centro di coordinamento dell’attività di tutti i soggetti italiani presenti in Moldova; il sostegno ad un progetto d’innovazione del parco delle macchine e attrezzature nel settore agricolo e agro-alimentare;

l’elaborazione di un progetto per l’attivazione della intera catena di produzione di ortaggi in Moldova (dalla coltivazione fino all’ esportazione in Italia); l’attuazione del progetto SEA – Sistema dell’autonomia energetica – per l’autosufficienza energetica del territorio; lo sviluppo della filiera per la produzione dell’olio vegetale a fini energetici del Progetto Bioenergia; la definizione e l’attuazione del progetto per creare una piattaforma logistica in Moldova per entrare più facilmente nel mercato russo in particolare, e sul mercato dell’Est in generale; l’organizzazione di missioni individuali e collettive dei imprenditori italiani in Repubblica Moldova.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nel dialogo avuto con i rappresentanti di ACIM il Signor Aurel Baiesu ha rilevato l’importanza dell’amplificazione dell’attività istituzionale nello sviluppo delle relazioni economiche e commerciali tra i due paesi, esprimendo la speranza, che il sostegno della cooperazione bilaterale degli imprenditori contribuirà in futuro ad aumentare e migliorare queste relazioni.

Inoltre, l’Ambasciatore Aurel Baiesu ha avuto un incontro con le autorità e con gli imprenditori della Regione Emilia Romagna, ed in particolare con Gian Carlo Muzzarelli – Assessore per l’attività economiche dell’Emilia Romagna; il dott. Marco Capodaglio – Capo della Direzione Relazioni Internazionali Emilia Romagna; il dott. Ruben Sacerdoti – Capo del Servizio regionale per l’internazionalizzazione delle imprese, l’Avv. Pietro Baccarini – Delegato Nazionale Unioncamere Sezione Camere Miste, oltre, naturalmente a Sergio Capatti – Presidente di “ACIM Camera di Commercio Italo-Moldava “, Gian Pietro Zannoni – Vice-Presidente di ACIM / Gruppo Venetos Moldova, Vittorio Ghinassi Segretario di ACIM ed Eleonora Pripa rappresentante di ACIM in Moldova.

Alla riunione hanno partecipato anche i rappresentanti d’importanti aziende di diversi settori economici della regione Emilia Romagna.

Nel corso della riunione il Capo della Missione ha fatto una presentazione della situazione nell’ambito degli investimenti e delle opportunità di affari nel nostro paese, con particolare attenzione alla situazione politica ed economica in Moldova e rilevando l’interesse reciproco a rafforzare le partnership a livello regionale.

I rappresentanti delle autorità regionali e gli imprenditori hanno dimostrato un vivo interesse per lo sviluppo delle relazioni commerciali ed economiche tra i due paesi. Alcuni di loro hanno espresso le loro idee e proposte per progetti concreti di cooperazione. Alla fine dell’incontro, i partecipanti hanno ritenuto opportuno di proseguire il dialogo iniziato e lo sviluppo dei contatti con le autorità e le imprese della regione.

Leave a Comment