Il 22 maggio è stato organizzato  il primo Business forum moldavo-italiano organizzato dall’Ambasciata italiana a Chisinau, in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Moldava, Moldo-Italiana e l’associazione Cofindustria Moldova. All’evento è stato accentuato che in Moldova operano 600 società con capitale italiano.

Il Primo ministro designato Iurie Leanca ha salutato l’organizzazione del  primo Business Forum delle società italiane e moldo-italiane presenti in RM. ” La Repubblica Moldova ha alcuni vantaggi . Zona di libero commercio che abbiamo con il CSI e il fatto che siamo per finalizzare il processo di negoziazione dell’Accordo di Libero Scambio e, in futuro, la creazione di uno spazio economico comune con UE dà ulteriore attrattiva del nostro Paese . Ciò significa che tutto ciò che può essere prodotto nel nostro paese può essere esportato in Oriente e Occidente “, ha sottolineato il Primo ministro designato .

Iurie Leanca ha rimarcato che per il Governo della Repubblica Moldova è imperativo il miglioramento del clima di business per attrarre nuovi investimenti, incluso la partecipazione dei nostri cittadini che lavorano all’estero.

“Per noi, l’Italia è un partner, sia in campo politico che economico. Le 600 imprese nel nostro paese con la partecipazione del capitale italiano è un buon inizio, ma il nostro potenziale comune ancora deve essere valorizzato ” , ha detto Iurie Leanca.

Altresì sono stati  fatti interventi specialistici nei settori della fiscalità, servizi doganali, servizi elettronici della Repubblica Moldova .

Leave a Comment