Il 12 luglio 2018 si è svolto un interessante pomeriggio di approfondimento sulle opportunità per le imprese italiane e per la promozione del turismo in Moldova organizzato dall’Istituto di ricerca di economia e politica internazionale (Irepi) in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Moldava, presso lo studio legale Cattolico, ubicato a Maddaloni in provincia di Caserta. Occasione dell’evento è stata la presentazione del volume di Domenico Letizia e Domenico De Lucia, “Moldova: Autentica Scoperta”. Hanno partecipato ai lavori Margherita Cattolico, avvocato e segretario dell’Irepi, Domenico Letizia, autore del volume e presidente dell’Irepi, Luigi Caruso, responsabile dell’Info Point della Camera di commercio italo-moldava di Puglia e Maria Giovanna Rizzi, avvocato fiduciario del consolato della Moldova in Italia per la circoscrizione Marche e Abruzzo. Durante la giornata di approfondimento si è analizzata la Moldova dal punto di vista fiscale e burocratico focalizzando l’attenzione alle richieste delle imprese italiane interessate al paese, con approfondimenti specifici per ciò che riguarda la promozione delle eccellenze della Moldova in Italia e per la valorizzazione delle eccellenze italiane in Moldova. Inoltre, sono state descritte e illustrate alcune fiere, gli eventi e le iniziative messe in atto dalla Moldova per promuovere le imprese italiane interessate al paese.

Il responsabile dell’Info Point della Camera di Commercio Caruso ha descritto il lavoro della Camera di Commercio e soffermato l’attenzione su alcune delle principali fiere in Moldova che si terranno già nel corso di quest’autunno, in particolare nel settore immobiliare e in quello dell’agribusiness. Gli imprenditori del casertano presenti e il responsabile dello Studio di Agronomi “Razzino e Associati”, con il dottor Elio De Rosa, si sono confrontati con gli analisti dell’Irepi e con i responsabili della Camera di commercio italo-moldava presenti all’evento. Durante i lavori è stata avanzata l’ipotesi di svolgere visite aziendali, nel periodo autunnale, per le imprese interessate a promuovere i prodotti tipici del territorio e i processi lavorativi legati alla tradizione della regione, tra queste, particolare interesse è stato espresso dal “Caseificio Autieri” della provincia di Napoli, che da qualche mese sta collaborando intensamente con l’Istituto di ricerca.

Presente anche Angelo Marciano, cofondatore dell’Istituto di credito complementare. Parentesi importante quella dedicata al mondo dell’agricoltura e a quello del vino in Moldova. I vini della Moldova grazie alla loro qualità e corposità si attestano tra i primi posti a livello europeo per quantità prodotta, piazzandosi al primo posto per quanto riguarda la produzione nell’est europeo. Sono quattro le principali zone vitivinicole della Moldova, in cui si coltivano vitigni come: feteasca e rara neagra e sono: Balti nel nord, Codru regione centrale, Cahul nel sud e Nistreana, nel sud-est al confine con l’Ucraina. Alcuni vini prodotti in queste regioni sono stati premiati con la medaglia d’oro in diverse esposizioni internazionali. L’avvocato Rizzi ha relazionato sulle politiche fiscali e giuridiche in Moldova e portato i saluti del console onorario della Moldova per la circoscrizione Abruzzo e Marche, Roberto Galanti. Si è registrata la presenza dell’analista Giuseppe Ferraro, tra i primi ad avanzare, nel territorio casertano, l’idea di un Istituto di Ricerca come costituito dall’Irepi.

Leave a Comment